Modugno, botti nascosti nel deposito della scuola elementare arrestato Giovanni Sgovio

Sequestrata dai Carabinieri mezza tonnellata di botti e fuochi d’artificio proibiti. Erano nascosti all’interno del deposito di una scuola elementare, all’insaputa della direzione.

I militari di Modugno hanno arrestato Giovanni Sgovio, 31 anni con precedenti penali. A casa dell’uomo i Carabinieri hanno trovato anche una pistola con matricola cancellata.

I fuochi, di fabbricazione cinese e dal valore di 200 mila euro, sono ritenuti pericolosi.

Condividi su:Share on Facebook0Share on Google+0Tweet about this on TwitterShare on LinkedIn0Email this to someone