Genova, bandi per la concessione di Villa Gruber e di Villa Rosazza

Il Comune di Genova, nell’ambito del percorso di valorizzazione degli edifici storici avviato dall’assessore al patrimonio Emanuele Piazza, ha emesso i bandi per la concessione di Villa Gruber in corso Solferino e di Villa Rosazza in piazza Dinegro.

L’immobile di Villa Gruber, che risale alla seconda metà del ‘500, con successivi interventi di trasformazione, è inutilizzato da lungo tempo. L’ultima attività insediata era stata il museo Americanistico Lunardi.

Villa Rosazza, risalente anch’essa al XVI secolo, è libera solo da poco tempo.

“I bandi per le ville Gruber e Rosazza si inseriscono nel piano di valorizzazione del patrimonio comunale per restituire spazi e immobili alla città, – spiega l’assessore Piazza – auspichiamo che la forma innovativa del bando possa intercettare l’interesse di operatori disponibili a investire con sicurezza di tempi e durata nell’utilizzo”.

I bandi per la concessione delle due ville storiche prevedono un sistema di valutazione delle offerte che attribuirà un peso preponderante a progetti che assicurino interventi adeguati al loro indiscusso prestigio.

La durata della concessione potrà arrivare a un massimo di 30 anni, in modo da consentire l’ammortamento dei costi di ristrutturazione che gli assegnatari devono sostenere.

Le attività insediabili dovranno essere compatibili con le destinazioni del Piano urbanistico e sottoposte al preventivo nullaosta della Soprintendenza.

9 su 10 da parte di 34 recensori Genova, bandi per la concessione di Villa Gruber e di Villa Rosazza Genova, bandi per la concessione di Villa Gruber e di Villa Rosazza ultima modifica: 2015-12-20T03:23:36+00:00 da Redazione
Condividi su:Share on Facebook0Share on Google+1Tweet about this on TwitterShare on LinkedIn0Email this to someone

Lascia un commento