Roma, fermento giubilare 19 cantieri aperti, con altri 2 che prenderanno il via il 21 dicembre

Una fase dei lavori (Foto Omniroma)

Una fase dei lavori (Foto Omniroma)

“Un cantiere avviato ogni giorno e mezzo, per un totale di 19 cantieri aperti, con altri 2 che prenderanno il via il 21 dicembre”. In una nota del Campidoglio, il punto sulla situazione dei cantieri avviati in città in occasione del Giubileo.

“Operai sono al lavoro senza sosta nei 6 cantieri del Lungotevere destro, nei due adiacenti la Stazione San Pietro, lungo l’Appia Antica tra porta San Sebastiano e il Mausoleo a Cecilia Metella, a Piazza della Repubblica , in via Zanardelli e sui percorsi pedonali giubilari. Si avvia, dunque, al termine la prima fase dei lavori, che ha compreso sia lo sblocco dei processi di carattere amministrativo – propedeutici all’aggiudicazione e affidamento degli appalti, con il grande impegno svolto dall’Ufficio Speciale del Giubileo e dal Dipartimento SIMU – sia il completamento dei primi cantieri nelle aree nevralgiche del Giubileo della Misericordia. Alcuni cantieri dovrebbero, dunque, già terminare il lavoro ed essere chiusi entro la fine dell’anno.

È in fase avanzata la riqualificazione di Piazzale Ostiense e Piazza di Porta S. Paolo. Dopo aver concluso gli interventi sui marciapiedi, da alcuni giorni i 20 operai che si alternano anche su turni notturni e festivi, sono impegnati al rifacimento del selciato e delle pavimentazioni. I lavori completati riguardano l’85% dell’opera. Nell’insieme si è proceduto al ripristino delle pavimentazioni originarie in selciato e di particolare valore architettonico-paesaggistico, alla sistemazione dei marciapiedi, all’adeguamento dei percorsi per i diversamente abili, alla revisione degli impianti di deflusso della acque e al diserbo ai margini della carreggiata stradale.

In ottimo stato di avanzamento anche il cantiere che opera in Viale delle Mura Latine e Viale di Porta Ardeatina. Il lavoro fin qui svolto ha superato l’80% del totale. Concluse le pavimentazioni stradali di Viale di Porta Ardeatina, nel tratto da Via Appia Antica e Via C. Colombo, e di Via delle Mura Latine, nel tratto da Via Appia Antica a Via Cameria. Completamente ridisegnata anche la segnaletica orizzontale. Sono al momento in corso il rifacimento dei marciapiedi di Porta Latina, di via di Porta Ardeatina e la sistemazione della pavimentazione stradale del viale di Porta Ardeatina. Contemporaneamente si sta procedendo anche alla sostituzione di tratti di guard rails danneggiati o fuori norma.

Buone notizie arrivano dai lavori in corso in Via del Banco di Santo Spirito, passaggio conclusivo dei tre percorsi giubilari che termina sul ponte pedonale di Castel Sant’Angelo. Come da progetto, è stato concluso il lavoro di all’allargamento dei marciapiedi e restringimento della carreggiata stradale. Già ultimato l’intervento nella porzione nord dell’area dove si è proceduto anche alla ricollocazione e ripristino dei cigli di granito e del selciato originario di largo Tassoni. E’ in corso in questi giorni la ridefinizione del nuovo assetto dei marciapiedi e della carreggiata e la collocazione del selciato nella porzione sud della via. A conclusione dell’intervento, ora al 70% del compimento, la strada pedonalizzata esibirà al meglio le quinte urbane di grande pregio architettonico, con alcuni degli edifici più importanti del cinquecento romano, tra cui il Palazzo Alberini Cicciaporci di Giulio Romano ed il Palazzo Gaddi del Sansovino.

L’evoluzione dei lavori ha superato il 70% del completamento anche nelle Aree verdi adiacenti alle Basiliche Giubilari di San Pietro, San Giovanni, Santa Croce in Gerusalemme e San Paolo e lungo i percorsi giubilari. In questi luoghi si sta procedendo a ritmi serrati alla manutenzione straordinaria. Dopo aver concluso gli interventi in via Carlo Felice e nella parte superiore di Castel Sant’Angelo, entro il 31 dicembre dovrà essere portato a termine il lavoro in corso nell’area verde di San Paolo e nella parte inferiore di Castel Sant’Angelo. Nei giorni scorsi si è proceduto alla potatura dei lecci lungo via dei Cerchi, su Largo Romolo e Remo e sul belvedere del Circo Massimo, dove sono anche in via di completamento il rifacimento della pavimentazione, delle panchine in travertino e la rigenerazione del verde. L’opera dei giardinieri si è fortemente evidenziata ed è tutt’ora in corso lungo le pendici del Campidoglio e nell’area del Colosseo, dove sono state eliminate gravi sacche di degrado ambientale e sono tornate alla luce le murature storiche ed i reperti. Nell’area giardini di Largo Cairoli sono in corso gli interventi di riordino del verde, ripristino delle panchine e di nuovi cestoni per i rifiuti. Anche la manutenzione straordinaria del giardino del Parco di Colle Oppio è completata al 70%. Sono concluse le potature, le riqualificazioni dei percorsi, il rifacimento dei cigli e delle superfici a verde e nel lato polveriera sono terminate le operazioni di diserbo. Sono i corso i lavori sul roseto nel viale centrale del parco, nell’accesso alla Domus Aurea, ed è a buon punto il restauro delle fontane per le quali è stato già ripristinato il sistema idraulico non funzionante da oltre un decennio”.

Condividi su:Share on Facebook2Share on Google+2Tweet about this on TwitterShare on LinkedIn0Email this to someone