Milano, scali ferroviari avanti per riqualificare un milione di metri quadrati oggi degradati

L’assessore all’Urbanistica Alessandro Balducci annuncia la decisione della Giunta di proseguire nell’iter di approvazione della delibera per ratificare l’Accordo di Programma sugli scali ferroviari.

“Questo significa – ha chiarito Balducci – portare a compimento un lavoro di anni che consentirà la creazione di 22 mila nuovi posti di lavoro. L’attuazione dell’Accordo prevede 540 mila metri quadrati di nuovo verde e servizi, uno spazio grande, tanto per capirci, una volta e mezza il Parco Sempione. Infatti il verde ammonta al 52% dell’intera estensione delle aree. Non solo, ci permette ci realizzare 2.600 alloggi a canone calmierato per garantire una risposta abitativa ai ceti meno abbienti”.

Milano stazione centrale

“Voglio poi ricordare – ha proseguito l’assessore – i 12 km di piste ciclabili che saranno realizzate nelle sette aree degli scali oltre alla creazione di un percorso ciclopedonale nel tracciato della vecchia ferrovia di Chiaravalle”.

“L’Accordo di Programma inoltre – ha concluso Balducci – prevede 50 milioni di euro di investimenti aggiuntivi da parte di Fs aggiuntivi per creare nuove stazioni e migliorare il trasporto ferroviario urbano. E, sempre, in tema di investimenti, altri 80 milioni di euro saranno utilizzati per viabilità interventi di riqualificazione urbana. Ciò significa garantire la riconnessione urbana di intere aree oggi separate, non accessibili e non fruibili che pagano lo scotto dell’abbandono. Questi sono numeri non interpretabili e nemmeno contestabili”.

Condividi su:Share on Facebook0Share on Google+0Tweet about this on TwitterShare on LinkedIn0Email this to someone