Vicenza, sabato 19 dicembre ritorna Corri Babbo Natale Corri

Sabato 19 dicembre dalle 10 torna a Vicenza in Campo Marzo l’invasione più che pacifica dei babbi di Corri Babbo Natale Corri, che per questo suo decimo compleanno ha pensato a qualche simpatica novità.

La prima è quella del bellissimo coro dei Villaggi SosVicenza, che con un allegro flash mob ha sorpreso le cinque piazze cittadine, domenica 13 dicembre, intonando i canti natalizi più belli per contribuire all’atmosfera e annunciare la corsa a passo libero. I Villaggi Sos insieme all’Associazione Bambini Cardiopatici nel Mondo sono del resto, sin dalla prima edizione, i destinatari di questo evento benefico, sostenuto da due appassionati e sensibili sponsor sin dalla primissima edizione FTV Ferrovie Tramvie Vicentine e Loison Pasticceri dal 1938 grazie a Dario Loison. L’idea nasce per gioco e unisce il Comune di Vicenza, Vicenza Press l’associazione benefica dei giornalisti di Vicenza, l’AV Atletica Vicentina Run con il Patrocinio e la grande collaborazione dell’Ufficio Territoriale Scolastico, di Aics Associazione Italiana Cultura e Sport e dell’Avief l’associazione dei docenti di motoria. Un progetto che ha permesso di raccogliere 45.000 euro direttamente donati e coinvolgere oltre 20.000 partecipanti tra cui 7000 studenti. Corri Babbo Natale corri è inserito nel Progetto comunale Scuola ed Educazione Fisica.

Sabato 19, insieme ai Babbi Natale, si aggireranno per le strade di Vicenza anche elfi e folletti del Natale di Fiaba di Thiene.

Inoltre, sotto i portici dell’ex Caffè Moresco sarà allestito, grazie alla partecipazione dell’associazione Valigia dei Ricordi, un piccolo presepe vivente.

Infine, grazie alla partecipazione di Decathlon, PuroSport, Pane Quotidiano il panificio creato dai Villaggi Sos Vicenza, Cicli Ciscato, Centro Vicenza Fitness Multisport, Coni Point Vicenza, Aim Energy, Applicolor, Studio Cru e i Consorzi di Vino della provincia di Vicenza e tante altre realtà e associazioni sportive,verranno sorteggiati molti omaggi per i partecipanti, facendo riferimento al tagliando numerato consegnato all’iscrizione.

L’iniziativa è stata organizzata grazie all’aiuto degli Alpini di Vicenza Gruppo Monte Berico e della Sezione Logistica, della Polizia Locale, della Circoscrizione 1, della Croce Verde Vicenza, degli esperti volontari di Atletica Vicentina e di RoundDesign per la grafica. Un grazie speciale va al Bar Smeraldo essenziale punto di riferimento in Campo Marzo, dove l’atmosfera musicale è a cura di dj David dell’Associazione CreativeArt e la presentazione è oramai caratterizzata dalla vivace voce di Elisa Santucci che guida i tanti babbi sia in italiano che in inglese.

Importante anche quest’anno sarà la partecipazione degli istituti scolastici della città, in primis l’Istituto Montagna che muoverà oltre 600 ragazzi coordinati dal prof. Sergio Cestonaro, l’Istituto Rossi e il Liceo Scientifico Quadri. Confermata anche l’allegra e numerosa adesione della comunità americana e di moltissimi gruppi sportivi.

L’iscrizione, che  andrà interamente in beneficenza, è di 8 euro per avere l’abito da provetto Babbo Natale (fino ad esaurimento scorte) mentre con 3 euro può aderire chi ha già il vestito o chi vuole solo il cappellino. Per chi non vuole correre con 2,50 euro sarà possibile avere cioccolata calda realizzata dalle Cucine Comunali con il latte della Centrale del Latte di Vicenza e lo speciale panettone offerto dalla Pasticceria Loison, magico ristoro per tutti i babbi presenti.

L’iniziativa sostiene due associazioni dal cuore vicentino che aiutano costantemente bambini e famiglie in stato di difficoltà.

I Villaggi Sos stanno portando avanti progetti a sostegno di famiglie in difficoltà, che purtroppo aumentano sempre più. Si occupano anche di famiglie monogenitoriali in difficoltà, sostenendo anche i padri soli che vogliono rimanere con i propri figli, il primo esempio in assoluto in tutto il Veneto. Aiutano i ragazzi più grandi ad avere una formazione professionale e recentemente hanno inaugurato PANE QUOTIDIANO un panificio con annesso bar, interamente gestito dai ragazzi del villaggio, che offre prodotti di alta qualità con tanta attenzione agli ingredienti. A Natale propongono creazioni speciali come il bouquet di pane e i panini all’arancia, tutti lievitati con pasta madre che ogni sabato viene regalata ai clienti per le loro personali creazioni.

L’Associazione Bambini Cardiopatici nel Mondo, guidata dal vicentino Dott. Frigiola è da sempre impegnata a combattere le cardiopatie infantili, prima causa di morte nel mondo, fra le malformazioni. Un obiettivo portato avanti da oltre vent’anni nei paesi in via di sviluppo tra cui anche Camerun e Siria per citare quelli più recentemente in difficoltà. L’opera di questa associazione non è semplice e non si ferma alla sola assistenza, si occupa anche di formare nuovi medici cardiologi e chirurghi, trasferendo l’importantissima esperienza dei dottori più esperti, favorendo corsi di aggiornamento all’estero e occasioni di ricerca e confronto. E’ un modo questo di creare punti medici nelle diverse nazioni, gestiti da dottori del luogo con una cultura internazionale.

Condividi su:Share on Facebook0Share on Google+0Tweet about this on TwitterShare on LinkedIn0Email this to someone