Vicenza, raggiunto l’accordo tra Comune e ambulanti

Una fiera prenatalizia all’altezza di un centro storico patrimonio Unesco: questo l’obiettivo concordato da Comune e Confcommercio Vicenza nel corso di un incontro a cui hanno preso parte il vicesindaco e assessore alla crescita Jacopo Bulgarini d’Elci, l’assessore alla semplificazione e innovazione Filippo Zanetti e, per Confcommercio Vicenza il vice direttore Luca Stragapede e Adriano Girardello, presidente dell’Associazione provinciale Ambulanti FIVA – Confcommercio.
A questo scopo, nel corso del 2016, sarà elaborato un nuovo piano delle aree destinate a manifestazioni e fiere in centro storico che punterà a valorizzare questa forma di commercio e a migliorarne la qualità. Nel frattempo Confcommercio raccomanderà ai propri operatori di curare fin da subito l’esposizione e la selezione dei prodotti, in particolare durante la fiera prenatalizia e dell’Epifania. A fronte di questo impegno l’amministrazione ha deciso di prolungare l’orario di apertura del mercato del 24 dicembre fino alle 20 anche in piazza dei Signori.
“Le manifestazioni e le fiere che si svolgono in centro storico – hanno dichiarato al termine dell’incontro gli assessori Bulgarini d’Elci e Zanetti – non potranno più prescindere dai luoghi della città, assolutamente unici, pregiati e turisticamente strategici, che le ospitano, soprattutto se si tratta di piazza dei Signori. Abbiamo pertanto concordato con Confcommercio che si dovrà aumentarne la qualità, migliorando gli allestimenti e selezionando i prodotti presentati. La fiera prenatalizia, in particolare, non dovrà rappresentare una stonatura per chi vuole godere della bellezza della città, ma un’occasione in più per ammirare il centro storico, respirando l’atmosfera delle feste”.
“Siamo soddisfatti dell’intesa, ma soprattutto del dialogo proficuo instaurato con il vice sindaco e l’assessore Zanetti, i quali ci hanno dato prova di apprezzare i mercati settimanali e rionali degli ambulanti, sia per il tipo di servizio offerto ai cittadini, sia per l’apporto alla vitalità della città – ha ribadito Adriano Girardello, presidente provinciale della Fiva-Confcommercio. Abbiamo condiviso l’idea di sederci intorno ad un tavolo con l’obiettivo di definire nel corso del 2016 un piano delle aree per quanto riguarda le fiere e le manifestazioni nel salotto della Città. Per quanto riguarda le bancarelle della Vigilia abbiamo concordato che rimarranno regolarmente aperte fino alle ore 20.00, con grande sollievo di tanti operatori ambulanti che, in caso contrario, in un periodo difficile per le vendite, avrebbero perso un’importante mezza giornata di lavoro. Oltre a questo, l’incontro è servito per porre le basi all’intesa, che si dovrà trovare entro la fine del 2016, per riscrivere assieme il piano comunale delle aree, in particolare riguardo alle manifestazioni in piazza dei Signori. Siamo, infatti, i primi a condividere – ha concluso Girardello – l’obiettivo di dare un’immagine più qualificata e ordinata alle bancarelle che occupano la principale piazza di Vicenza”.
Il nuovo piano delle aree punterà dunque alla selezione delle tipologie merceologiche in occasione della fiera prenatalizia e in quella dell’Epifania, privilegiando la qualità dell’offerta rispetto alla quantità e una ridistribuzione più adatta all’obiettivo di creare dei percorsi commerciali che valorizzino non solo i prodotti, ma anche i monumenti della città.

Condividi su:Share on Facebook0Share on Google+0Tweet about this on TwitterShare on LinkedIn0Email this to someone