La Basilicata protagonista a New York

Arte, cultura ed eccellenze agroalimentari. Saranno questi i principali elementi distintivi con cui la Basilicata si presenterà e sarà protagonista, durante tutto il mese di dicembre, nel centro della più famosa città del mondo: New York. Da un lato infatti l’allestimento del presepe artistico del lucano Franco Artese presso la Cattedrale di St. Patrick, promosso da APT per conto della Regione Basilicata, che potrà essere ammirato a New York durante tutto il mese di dicembre, in concomitanza quindi con le festività natalizie, e dall’altro la presenza, curata da Sviluppo Basilicata, di punti vendita dei prodotti agroalimentari lucani che saranno esposti, fino ad inizio gennaio, per la degustazione e la vendita in tre location selezionate dai distretti agroalimentari lucani. La Regione Basilicata ha quindi inteso cogliere il grande richiamo che sarà costituito dall’esposizione del presepe lucano, per promuovere in concomitanza un’altra iniziativa, che metterà in vetrina, a New York, i prodotti dell’agroalimentare lucano, vera eccellenza che sta conquistando l’interesse e l’apprezzamento in tutto il mondo. Per tutto il mese di dicembre, infatti, grazie al progetto di internazionalizzazione della Regione Mapping Basilicata, sarà possibile degustare e acquistare i prodotti tipici lucani per scoprire così i sapori genuini e autentici della nostra terra. Nelle location accuratamente selezionate dai distretti agroalimentari della Basilicata, saranno esposti i prodotti Basilicata Fine Foods, marchio appositamente creato con il progetto Mapping Basilicata, che raggruppa in sé le aziende agroalimentari del territorio che hanno voluto aderire all’iniziativa. “Si tratta di un’operazione quanto mai strategica e ben costruita, frutto di un lavoro sinergico tra Regione Basilicata, Apt e Sviluppo Basilicata, che consentirà ai lucani residenti a New York, ma soprattutto ai tantissimi americani che visiteranno la Cattedrale e la città durante le feste natalizie, di conoscere e apprezzare la straordinaria unicità delle nostre eccellenze”, ha commentato il Presidente della Regione Basilicata, Marcello Pittella. “E’ una grande occasione per la Basilicata questa visita a New York e questa doppia presenza sul versante dei turismi e della cultura ma anche e soprattutto sul versante della capacità che una Regione come la nostra sa manifestare sull’agroalimentare e sulla produzione in sicurezza dei prodotti di nicchia particolarmente significativi per la nostra economia”, ha dichiarato il Presidente che lunedì 7 dicembre sarà a New York per la presentazione del presepe del maestro Artese e per una visita negli store del progetto Luca-Ny promosso da Sviluppo Basilicata. “Far conoscere il food made in Basilicata a New York partendo dal ristorante adiacente la cattedrale di Saint Patrick, recuperare un grande contenitore dove i nostri produttori possono stoccare in loco le produzioni di qualità e poterle quindi rendere fruibili ai consumatori e ai grandi marchi del commercio newyorchese, è per noi tutti una grandissima opportunità – ha dichiarato il presidente Pittella che ha concluso – Sviluppo Basilicata costruisce questa dimensione recuperando, alla presenza del suo Amministratore Unico, Giampiero Maruggi, di tutti coloro che lo coadiuvano in questo progetto, e con il presidente della Regione, un’occasione di straordinaria attenzione economica e di immagine. L’agroalimentare può essere per storia, tradizione, cultura, per occasione di pace e soprattutto di sviluppo, dopo Expo, una grande operazione per la Basilicata, motivo per il quale voglio sottolineare l’impegno profuso da Sviluppo Basilicata”. “E’ un evento molto importante quello che si terrà a New York. Soprattutto perché, e lo dico con una punta di soddisfazione, siamo riusciti ad unire le forze tra Sviluppo Basilicata e Apt su due iniziative diverse che però convergono negli stessi giorni e nello stesso luogo”. E’ quanto ha dichiarato l’Amministratore Unico di Sviluppo Basilicata, Giampiero Maruggi. “L’Apt stava programmando un evento molto importante che è legato alla restituzione della cattedrale di Saint Patrick di Manhattan, sulla 5th Avenue, che dopo due anni di lavori di restauro sarà riconsegnata ai fedeli. Per questa occasione il cardinale Dolan ha chiesto di poter ospitare il Presepe del maestro Franco Artese. Ricordo che una sua opera è stata ospitata anche in piazza San Pietro a Roma. Questo sarà sicuramente un evento di grande richiamo per la comunità cattolica della Grande Mela”, ha dichiarato Maruggi. “Parallelamente a questo importante evento, Sviluppo Basilicata ha voluto collegare un altro progetto, sempre su New York, che riguarda il settore food e più nello specifico le aziende agroalimentari dei nostri distretti – ha ammesso l’Amministratore Unico di Sviluppo Basilicata – Abbiamo pensato di unire le forze per cui durante tutto il mese di dicembre e in concomitanza con la presentazione del Presepe di Artese, ci saranno una serie di eventi per presentare la vasta gamma di imprese e di prodotti lucani che riguardano le eccellenze dell’agroalimentare made in Basilicata. Per quanto riguarda il discorso food, a partire dal 6 dicembre, ci saranno una serie di eventi, anche stabili, concentrati nel centro di Manhattan e quindi nei pressi della cattedrale di Saint Patrick, mentre altri, rivolti principalmente ai grossisti, si terranno a New Jersey. Abbiamo previsto l’allestimento di un temporary market all’interno di un grande emporio alimentare, Di Palo, sulla Grand Street di New York, dove si potranno acquistare e degustare una vasta gamma di prodotti agroalimentari lucani. Dal 7 al 12 dicembre, invece, presso il ristorante di cucina lucana “Marco Polo” a Brooklyn, sarà organizzato un temporary resturant con un menu completamente lucano preparato dagli chef Mario Demuro e battista Guastamacchia, entrambi lucani. Da questo punto di vista, quindi, Manhattan vedrà una forte presenza lucana. Inoltre, nel New Jersey, un importatore italo-americano, con il quale i distretti di Basilicata Fine Food sono in contatto già da tempo, allestirà un show room destinato a buyer e soggetti professionalizzati che sono stati contattati, per offrire loro un’importante vetrina internazionale. L’obiettivo è quello di passare da una mera esposizione di prodotti come purtroppo molte avviene negli appuntamenti fieristici ad un approccio molto più concreto per consentire ai nostri produttori di conoscere meglio le tipicità del mercato statunitense e inserirsi nelle catene della grande distribuzione americana”. “Il presepe artistico di Francesco Artese – ha dichiarato il Direttore Generale dell’Apt Basilicata, Gianpiero Perri – si conferma uno straordinario veicolo di promozione dell’immagine regionale, della qualità dell’artigianato artistico lucano e soprattutto delle tradizioni religiose e dei valori di solidarietà e di accoglienza, valori universali che connotano la cultura dei lucani. Valori sottolineati nel Presepe realizzato per la Cattedrale di Saint Patrick con la messa in scena anche di una famiglia di emigranti, quale omaggio alla comunità americana e, in particolar modo, alla comunità italo-americana, di cui fanno parte anche tanti lucani, e a tutti gli emigrati che hanno fatto grande l’America”. “Un simbolo particolarmente significativo – ha precisato Perri – in un tempo segnato da drammatici fenomeni di emigrazione in Italia e in Europa. Il Mistero del Natale nel contesto suggestivo dei Sassi di Matera consente inoltre di richiamare, ancora una volta, l’attenzione sull’unicità del paesaggio culturale materano e sull’investitura di Matera a Capitale europea della cultura 2019”. “Si delinea così – ha concluso il direttore dell’Apt – una importante e qualificata opportunità per presentare una immagine forte e caratterizzata della Basilicata “autentica” a centinaia di migliaia di americani previsti per il Natale a Saint Patrick.” Programma degli eventi: 7 dicembre – ore 18.00 Evento d’apertura Presepe artistico del lucano Franco Artese presso la cattedrale di St. Patrick, New York 7 – 12 dicembre Temporary resturant di cucina lucana presso il ristorante “Marco Polo” a Brooklyn. Food experience con gli chef lucani Mario Demuro e Battista Guastamacchia 2 – 31 dicembre Show room di prodotti agroalimentari lucani – 50 Spring Street, New Jersey 6 – 31 dicembre Temporary market con esposizione di prodotti lucani presso “Di Palo” – 200 Grand Street, NY 7 – 14 dicembre Settimana di degustazione di prodotti lucani presso “Di Palo” – 200 Grand Street, NY 9 dicembre Show cooking con gli chef lucani Mario Demuro e Battista Guastamacchia presso “Di Palo” – 200 Grand Street, NY

Condividi su:Share on Facebook0Share on Google+0Tweet about this on TwitterShare on LinkedIn0Email this to someone