Val di Susa, momenti di tensione durante una manifestazione No Tav

All’incirca 150 attivisti hanno dato vita a una “passeggiata notturna” dall’abitato di Giaglione verso il cantiere di Chiomonte. Nei boschi il corteo si è diviso in tre gruppi.

Le forze dell’ordine, schierate per impedire l’accesso alla zona interdetta, hanno lanciato lacrimogeni in direzione di un gruppo di manifestanti che stava salendo per un sentiero.

Condividi su:Share on Facebook0Share on Google+0Tweet about this on TwitterShare on LinkedIn0Email this to someone