Serie B, Crotone solitario capolista dopo la vittoria sul Cesena. Gol di Budimir e Balasa

festa all'Ezio ScidaReduci dalle prestazioni del quarto turno di Tim Cup, Crotone e Cesena dovevano dimostrare d’aver metabolizzato la fatica dei rispettivi incontri e la delusione per essere stati esclusioni del torneo. Per la squadra pitagorica l’amarezza dell’eliminazione e’ stata maggiore perche’ subita immeritatamente contro il Milan dopo gli extra team.Tutto questo etichettava la gara della sedicesima giornata tra rossoblu’ e bianconeri la piu’ interessante del girone. Altro motivo di interesse calcistico il ritorno a casa del tecnico Massimo Drago da avversario dopo essere stato alla guida del Crotone dalla ventiquattresima giornata del campionato 2011/2012, in sostituzione di Menichini, fino al termine della passata stagione. Il successo dell’una o dell’altra squadra avrebbe significato scrollarsi di dosso la delusione della Tim Cup e tornare a parlare del campionato che si sta avviando al giro di boa con non poche soddisfazioni per le due compagine. Un incontro quindi che aveva tutti i connotati per richiamare sugli spalti il pubblico delle grandi occasioni. Mister Drago si lascia alle spalle la formazione di Tim Cup e conferma gli stessi undici vittoriosi in campionato contro il Pescara la precedente giornata. Tra i rossoblu’ un solo cambio effettuato da mister Juric: Balasa al posto di Zampano, con riferimento alla gara vinta contro lo Spezia in trasferta. Niente quindi fiducia fin dai primi minuti per Cremonesi, Paro, De Giorgio, Torromino, impiegati contro il Milan. Un bel primo tempo tra studiarsi a vicenda e produrre qualche azione pericolosa. E’ il Crotone che puo’ accreditare piu’ giocate pericolose con il duo Martella, Stoian. Quest’ultimo e’ stato una continua spina per gli avversari con continui spostamenti al centro. Dai suoi piedi sono partiti assist per i compagni di attacco che avrebbero potuto segnare se non avessero trovato il portiere Gomis sempre attento nel sventare le minacce. Difesa rossoblu’ sempre accorta e mai impegnata adeguatamente. Tra gli ospiti il voto piu’ alto nel primo tempo lo hanno meritato l’esterno Kessie, Kone, Gomis. Le azioni piu’ pericolose del Crotone al terzo minuto con Stoian che manda il pallone di poco alto; al nono minuto triangolazione Balasa, Budimir che di testa manda il pallone tra i piedi di Gomis. Breach degli ospiti al diciassettesimo in seguito ad una scivolata in area di Yao che lascia liberta’ di tiro a Garritano ma manda il pallone a lato. Si riprende il Crotone rendendosi pericoloso al trentaduesimo e al quarantacinquesimo con Martella e Yao ma e’ sempre bene appostato il portiere ospite a sventare le minacce. Dal ritmo sostenuto in campo nella prima parte non si e’ evidenziata nessuna difficolta’ atletica in seguito all’impegno di Coppa Italia. Ripresa senza alcun segno di stanchezza inizialmente. Il Crotone vuole il gol e l’ottiene al sessantaseiesimo in seguito ad una discesa sulla fascia destra di Balasa che nei pressi dell’area appoggia il pallone per la testa di Budimir che insacca il suo sesto gol stagionale. Tripudio sugli spalti. Mister Drago potenzia l’attacco con l’ingresso di Rosseti in sostituzione del centrocampista Kone. Il baricentro ospite si sposta in avanti di qualche metro ma nessun pericolo per Cordaz. Torna ad essere padrone del campo il Crotone e raddoppia al settantacinquesimo. L’azione del gol iniziata sulla fascia destra da Martella (migliore in campo) che dal limite crossa il pallone per la testa di Balasa insaccandolo. Il giocatore esulta polemicamente davanti a Drago. Crotone capolista indiscusso aspettando il risultato del Cagliari di domenica ore diciassette. Ma comunque vada, la squadra di mister Juric e’ la felice sorpresa di questa prima parte del campionato. Olte a Martella il sette lo hanno meritato Stoian, Yao, Budimir e l’intera difesa. Per mister Drago molto lavoro da fare in futuro.

Crotone 2

Cesena  0

Marcatore: Budimir 60°, Balasa 75°

Crotone (3-4-3): Cordaz, Claiton, Ferrari, Balasa, Capezzi, Barberis, Martella (Zampano), Ricci (Sabbione), Budimir, Stoian (De Giorgio). All. Juric

Cesena (4-3-3): Gomis, Perico, Magnusson, Caldara, Renzetti, Kessie, Sensi, Kone (Rosseti), Molina (Valzania), Ragusa, Garritano (Moncini). All. Drago

Arbitro: Daniele Ghiffi di Padova

Coll. Stefano Liberti (Pisa) – Luca Mondin (Treviso)

Quarto giudice: Edoardo Paolini di Ascoli Piceno

Ammoniti: Kone, Ricci

Angoli: 8 a 2 per il Crotone

Recupero: 1 e 3 minuti

Spett. tot. 6.480 Incasso tot. euro 13.852

ro.

Condividi su:Share on Facebook0Share on Google+0Tweet about this on TwitterShare on LinkedIn0Email this to someone