Bolognano, trovati 200 kg di carni mal conservati, non tracciati e lavorati anche in ambienti sporchi e non idonei

I Carabinieri della compagnia di Popoli, coordinati dal capitano Antonio Di Cristofaro, insieme ai colleghi del Nas e al nucleo agroalimentare del corpo forestale dello stato, hanno eseguito una serie di controlli. In uno stabilimento di preparazione e confezionamento delle carni, a Bolognano, hanno trovato 200 kg di carni di tutti i generi, dal pollo, al vitello, all’agnello, al maiale agli arrosticini, mal conservati, non tracciati e lavorati anche in ambienti sporchi e non idonei. Tutta la carne, pronta per finire sui banchi dei macellai a Pescara e provincia, è stata subito posta sotto sequestro e verrà ora distrutta.

Durante il blitz, sono state riscontrate parecchie carenze a livello igienico sanitario, per cui si è proceduto a contestazioni di tipo amministrativo.

Sono stati trovati in regola i lavoratori del laboratorio, per lo più stranieri, di origine pakistana. Pakistano risulta essere anche uno dei titolari dell’attività, socio di imprenditori italiani. Dei controlli riguardanti il rispetto delle norme sul lavoro si sono occupati i Carabinieri del Nucleo ispettorato del lavoro.

9 su 10 da parte di 34 recensori Bolognano, trovati 200 kg di carni mal conservati, non tracciati e lavorati anche in ambienti sporchi e non idonei Bolognano, trovati 200 kg di carni mal conservati, non tracciati e lavorati anche in ambienti sporchi e non idonei ultima modifica: 2015-12-02T12:07:12+00:00 da Redazione
Condividi su:Share on Facebook0Share on Google+0Tweet about this on TwitterShare on LinkedIn0Email this to someone