Rodano, il commerciante Rodolfo Corazzo spara durante la rapina nella sua villa morto un ladro

Sparatoria in casa a Lucino, frazione di Rodano nell’area metropolitana di Milano. La vittima è un trentenne. Si tratta di un ladro e sarebbe stato ucciso dal padrone di casa. Il malvivente era in compagnia di due complici, che però sono riusciti a fuggire.

Tre persone sarebbero entrate questa sera nella villetta a due piani abitata da padre, madre e una figlia di 10 anni. Sentiti dei rumori sospetti, il padrone di casa avrebbe sparato un colpo in aria. A quel punto, però, i malviventi avrebbero risposto all’avvertimento aprendo il fuoco. Le armi utilizzate sembra siano tutte del padrone di casa, che le deteneva legalmente.

Rodolfo Corazzo è un commerciante che si occupa di televendite di gioielli. Secondo ulteriori ricostruzioni, fatte sulla base delle dichiarazioni del padrone di casa e ora al vaglio degli inquirenti, i tre malviventi avrebbero aspettato l’uomo fuori casa e lo avrebbero trascinato all’interno strattonandolo. Una volta all’interno della villetta, sarebbe cominciato il conflitto a fuoco.

“Erano a volto coperto, parlavano italiano ma con accento straniero e hanno aggredito il mio cliente. Lui ha cercato di collaborare, ha chiesto che non fosse fatto del male alla sua famiglia ed è stato malmenato. Ha sparato un colpo in aria, prima di sparare ad uno dei malviventi per difendersi”. Questo il commento dell’avvocato difensore di fiducia di Rodolfo Corazzo.

Condividi su:Share on Facebook0Share on Google+0Tweet about this on TwitterShare on LinkedIn0Email this to someone