Reggio Calabria, confiscati beni per oltre un milione all’imprenditore Edoardo Mangiola

Il provvedimento è stato eseguito dalla Dia di Reggio Calabria che ha confiscato beni per un milione e 140 mila euro all’imprenditore reggino Edoardo Mangiola, 35 anni, arrestato nel 2012 nell’ambito di un’inchiesta sulla cosca Libri della ‘ndrangheta.

La confisca é avvenuta in esecuzione di un provvedimento del Tribunale di Reggio su richiesta della Dda. Tra i beni confiscati ci sono i patrimoni aziendali di due imprese individuali, un appartamento, due automobili e vari rapporti finanziari.

Condividi su:Share on Facebook0Share on Google+0Tweet about this on TwitterShare on LinkedIn0Email this to someone