Raid Usa hanno distrutto 283 autocisterne dell’Isis in Siria

Lo ha reso noto il Pentagono. Gli attacchi sono stati preceduti da avvisi per i camionisti. “Vogliamo agire senza causare vittime civili”, ha spiegato il portavoce della Difesa Usa, Davis.

Il petrolio è una delle fonti di finanziamento del sedicente Stato islamico, con circa 1 milione di dollari al giorno. Anche l’Esercito russo ha affermato di aver distrutto cisterne e raffinerie in Siria.

Condividi su:Share on Facebook0Share on Google+0Tweet about this on TwitterShare on LinkedIn0Email this to someone