Bologna, lotta alle droghe con il nuovo gascromatografo

Sottoscritto il protocollo tra la Polizia Municipale e il Laboratorio di Tossicologia Forense del Dipartimento di Scienze Mediche e Chirurgiche – DIMEC dell’Università di Bologna che concede a quest’ultimo l’utilizzo in comodato d’uso gratuito della strumentazione Shimadzu, un sistema modulare, composto da un gascromatografo e da un rilevatore a spettrometria di massa, che permette l’individuazione e l’analisi delle sostanze stupefacenti, in particolare quelle di nuova generazione.

Grazie a questo strumento si potrà procedere all’analisi delle sostanze rinvenute e sequestrate in tempi certi e brevi, il Laboratorio sarà in grado di eseguire determinazioni quali-quantitative di sostanze farmacologiche attive o stupefacenti su materiale biologico e non, con tecniche analitiche particolarmente sensibili e selettive, sarà in grado di interpretare i risultati prodotti alla luce di ben precisi riferimenti normativi al fine di produrre dati analitici affidabili per un loro uso forense.

Il laboratorio inoltre collabora con la locale Procura della Repubblica e fa parte della rete di laboratori del Sistema Nazionale di Allerta Precoce, istituito dal Dipartimento Politiche Antidroga della Presidenza del Consiglio e, quindi, costituisce un osservatorio qualificato anche riguardo alla comparsa di sostanze atipiche non conosciute, di sintomi inattesi dopo l’assunzione di sostanze già note, di partite anomale di droga, di prezzi troppo ribassati e/o offerte inusuali di nuove modalità di consumo e/o di combinazioni di sostanze.

L’incontro tra le professionalità della Polizia Municipale e quelle del Laboratorio porterà ad una conoscenza più strutturata del fenomeno dello spaccio e dell’uso delle sostanze stupefacenti sul territorio della città (con particolare riferimento alla tempestiva identificazione di nuove sostanze che sopraggiungono sul mercato) questo saprà orientare in maniera efficace e coordinata le politiche di sicurezza e di prevenzione, di controllo del territorio e di educazione alla legalità nelle scuole, favorirà inoltre, le politiche integrate di sicurezza promuovendo le buone prassi di collaborazione anche con le altre agenzie che si occupano di sicurezza, fra cui le Forze di Polizia, che si avvalgono dello stesso Laboratorio.

Condividi su:Share on Facebook0Share on Google+0Tweet about this on TwitterShare on LinkedIn0Email this to someone