Vicenza, 300 mila euro del progetto partecipativo destinati per lavori alle scuole

300 mila euro è la somma che la giunta e il consiglio comunale ha deciso di destinare a favore del bilancio partecipativo, come previsto dall’articolo 78 dello statuto comunale, e che per il primo anno sperimentale sarà destinata completamente alla riqualificazione di 12 edifici scolastici.

Lo hanno annunciato gli assessori alla partecipazione Annamaria Cordova, alla cura urbana Cristina Balbi, alla formazione Umberto Nicolai.

“Il progetto nasce nel 2015 e per il primo anno, considerato sperimentale, si è deciso di destinare l’intera somma per le scuole – ha precisato l’assessore alla partecipazioneAnnamaria Cordova -. Abbiamo, quindi incontrato i dirigenti scolastici e i comitati genitori che ci hanno fatto proposte e in alcuni casi costruito dei veri propri progetti: con loro, proprio ieri, abbiamo condiviso l’elenco degli interventi in 12 scuole che oggi è stato approvato dalla giunta comunale”.

“L’investimento di 300 mila euro a favore delle scuole non va a sostituire altri investimenti ma ad integrare la somma di 1 milione 100 mila euro circa che annualmente viene stanziata per lavori ai 74 edifici scolastici della città e che corrisponde al 20-25% del bilancio comunale annuale – ha spiegato l’assessore alla formazioneUmberto Nicolai -. Sicuramente gli interventi che vengono approvati oggi sono un grande aiuto per le scuole. Non abbiamo potuto rispondere a tutte le richieste ma sono state fatte delle scelte per risolvere le problematiche più diverse”.

“Questo denaro ci ha consentito di dare risposte a richieste che non potevano essere inserite nelle manutenzioni straordinarie standard – ha dichiarato l’assessore alla cura urbana Cristina Balbi -. Abbiamo raccolto le richieste dei dirigenti scolastici, alcune accompagnate da progetti preparate dai genitori. Alcune, che non rientrano in questo progetto, sono state comunque accolte e verranno eseguite con altre somme, mentre altre richieste sono state per il momento accantonate perché richiedevano spese ingenti o tempi lunghi di progettazione o perché non rivestivano carattere di investimento. Abbiamo così accolto il 90% delle richieste dando la priorità a progetti più dettagliati realizzati dai genitori. Gli interventi richiesti ma che non verranno eseguiti, comprensivi anche dei progetti proposti, verranno catalogati e saranno presi in considerazione nell’ambito della prossima programmazione. Ringrazio presidi e comitati genitori che hanno messo insieme un sistema di sussidiarietà aiutandoci a completare la progettazione”.

Il lavori verranno realizzati durante l’estate 2016.

Gli interventi riguarderanno la scuola secondaria di primo grado G. Ghirotti, in via Lago di Levico, dove verrà eseguito il completo rifacimento della pista di atletica, della pedana del salto in lungo; inoltre verrà effettuata la manutenzione straordinaria dell’area verde situata attorno alla scuola.

Alla scuola secondaria di primo grado D. Carta, in via Carta, per i ragazzi con disabilità verrà installata una piattaforma elevatrice, con le relative opere murarie ed elettriche, che collegherà i quattro livelli dell’edificio.

Alla scuola secondaria di primo grado O. Calderari, in via Legione Antonini, si lavorerà per sistemare l’area verde situata attorno alla scuola mentre alla scuola secondaria di primo grado Bortolan, in via Piovene, verranno risanate le cornici esterne in calcestruzzo dell’edificio.

Il rifacimento della pista e pedana del salto in lungo interesserà sia la scuola secondaria di primo grado Trissino, in via Prati, sia la scuola secondaria di primo grado Scamozzi, in via Einaudi.

Alla scuola primaria Zecchetto in via Corelli verranno installate due nuove pensiline e riqualificati i bagni sopra i locali cucina.

Alla scuola dell’infanzia San Francesco in via Turra sono previsti interventi di adeguamento alla normativa in materia di sicurezza dell’edificio.

Alla scuola secondaria di primo grado Maffei, in contra’ S. Caterina, verranno sistemati il piazzale e gli accessi con il rifacimento del cancello dell’ingresso principale e la dotazione di un sistema di allarme per le uscite di sicurezza al livello inferiore.

Alla scuola secondaria di primo grado Ambrosoli, in via Bellini, sono previsti interventi di manutenzione straordinaria per realizzazione il locale filtro/portineria per gestire meglio le attività scolastiche.

Nuovi bagni e un nuovo ingresso arriveranno alla scuola primaria Don A. Magrini in strada Settecà.

Infine alla scuola primaria V. Da Feltre, in contra’ Burci, si interverrà per la riqualificazione alle aree esterne dell’edificio scolastico.

Condividi su:Share on Facebook0Share on Google+0Tweet about this on TwitterShare on LinkedIn0Email this to someone