Rende, Isabello Acuna conosciuto come Billy morto sull’autobus mentre tornava dal lavoro

L’uomo è stato rinvenuto senza vita su un autobus di linea urbana, la Quattromiglia-Cosenza, che l’uomo era solito prendere per andare a lavoro e poi ritornare a casa. A fare la scoperta sono stati i passeggeri.

L’uomo frequentava abitualmente il bus di linea. Si tratta di un filippino di 61 anni residente a Cosenza. Da anni prendeva il bus numero 157 di Consorzio Autolinee, poiché lavorava come addetto alle pulizie a Piano Monello, comune di Rende. Il suo corpo è stato ritrovato senza vita dai passeggeri. Sul pullman, infatti, erano presenti delle persone che si sono insospettite vedendolo inerme. In molti hanno cominciato a sospettare che il suo corpo fosse privo di vita e che non respirasse più.

I passeggeri si sono immediatamente allertati e così hanno invitato il conducente del mezzo a fermarsi per controllare. La corsa è stata interrotta vicino al piazzale del Centro Commerciale Metropolis per controllare. Quando hanno scoperto che l’uomo era senza vita, sono state allertate le forze dell’ordine.

La vittima è Isabello Acuna che tutti conoscevano come Billy. L’uomo ha lasciato una figlia di 23 anni e una moglie che lo attendeva a casa. Il decesso è stato causato da un infarto fulminante che non gli avrebbe dato scampo durante il suo ritorno a casa.

Condividi su:Share on Facebook0Share on Google+0Tweet about this on TwitterShare on LinkedIn0Email this to someone