Kansas City, uccise tre ebrei condannato a mort Frazier Glenn Miller

L’uomo nell’aprile del 2014 sparò e uccise tre persone in due centri ebraici vicino a Kansas City, negli Stati Uniti. Frazier Glenn Miller, di simpatie neonaziste e sostenitore della supremazia bianca, aprì il fuoco prima al Jewish Comunity Center della città, poi presso il villaggio di Shalom, poco distante dalla Capitale.

Condividi su:Share on Facebook0Share on Google+0Tweet about this on TwitterShare on LinkedIn0Email this to someone