Cagliari, droga da Spagna e Marocco 12 arresti

I Carabinieri del comando provinciale hanno eseguito 12 ordinanze di custodia cautelare (8 in carcere e 4 ai domiciliari) sgominando una presunta banda di trafficanti di droga capace di importare in Sardegna centinaia di kg di stupefacente all’anno, che arrivava principalmente dalla Spagna e dal Marocco. Le indagini, nell’arco di un anno e mezzo, attraverso intercettazioni e sequestri, avrebbero consentito di registrare l’arrivo in Sardegna di 600 kg di droga tra hascisc, cocaina e marijuana.

Tra i destinatari delle ordinanze, firmate dal Gip Giampaolo Casula, anche Albino Portoghese, già sfuggito in passato alla cattura per un’altra inchiesta. Portoghese è stato sorpreso nella sua abitazione nel rione di San Bartolomeo.

Oltre a Portoghese, sono stati arrestati Marco Cadeddu, 35 anni di Selargius, Stefano Corda, 28 anni di Pirri, Stefano Ledda, 44 anni di Quartucciu, Luca Mascia, 44 anni di Quartucciu, Roberto Brughitta, 33 anni di Quartu, già in carcere, Daniele Armante, 35 anni di Napoli, Enrico Uda, 43 anni di Quartucciu.

Agli arresti domiciliari sono finiti Maria Caterina Gessa, 51 anni di Sant’Elia, moglie di Portoghese, Federico Marcia, 29 anni di Selargius, Maurizio Cadeddu, 32 anni di Selargius e Roberto Mainas, 38 anni di Quartu.

Più di cento i carabinieri impegnati nell’operazione con arresti e perquisizioni anche a Quartu, Quartucciu, Monserrato e Villasimius.
0
SHARES
0