Attentato alla sala scommesse di Imperia Oneglia morto anche Aramit Ismajlukaj

Sale a due il bilancio delle vittime dell’attentato alla sala scommesse di Imperia Oneglia del 2 novembre scorso.

A Genova è morto Aramit Ismajlukaj, 29 anni, albanese. Nell’esplosione che aveva devastato il locale e ucciso un connazionale di 19 anni, aveva riportato ustioni sul 60% del corpo.

Gli attentatori avevano aperto con un “piede di porco” l’ingresso del locale, cospargendolo con liquido infiammabile, poi l’esplosione che ha sorpreso i due albanesi.

Condividi su:Share on Facebook0Share on Google+0Tweet about this on TwitterShare on LinkedIn0Email this to someone