Roma, alla Magliana arriva il primo nasone hi tech

magliana casa acquaFresca, liscia, frizzante e gratuita per tutti. E’ l’acqua erogata dalla prima Casa dell’Acqua, nuovo tipo di fontanelle installato presso il mercato alimentare di via Pescaglia, alla Magliana, che consentirà un risparmio fino a 130 euro l’anno per le famiglie romane. Inaugurato il primo nasone “hi tech”. Si tratta di una versione tecnologica del celebre nasone, simbolo immortale della Capitale (sono circa 2.500 i nasoni storici presenti nella città). La moderna fontana riceve l’acqua dagli acquedotti romani, la microfiltra e la igienizza con un sistema a raggi ultravioletti, la refrigera e, infine, la offre ai cittadini che la possono scegliere in due varianti, naturale o frizzante.

La Casa dell’Acqua, oltre all’approvvigionamento idrico gratuito, offre anche altri servizi: ha porte Usb per ricaricare telefonino e tablet e uno schermo hd per conoscere gli aggiornamenti meteo, leggere le notizie sul Campidoglio e sul quartiere, informarsi su lavori e novità Acea.

Entro i prossimi tre anni saranno oltre 100 i nasoni “hi tech” – dislocati tra Roma e Provincia – che porteranno vantaggi non solo a cittadini e famiglie, ma anche all’ambiente. Sotto il profilo dell’eco sostenibilità, infatti, sono stimate 1.800 tonnellate di bottiglie di plastica in meno, pari a 5.000 tonnellate di CO2 emesse ogni anno per produrre, trasportare e smaltire le bottiglie in pet.

Acea e il Comune, d’intesa con i Municipi, stanno lavorando per individuare le zone (piazze, mercati, ville storiche) dove posizionare gli altri impianti. Inoltre, in previsione del Giubileo, alcune case dell’acqua saranno utilizzate anche per dare sollievo ai pellegrini che arriveranno nella Capitale.

0
SHARES
0