Roma, ventenne omosessuale si è lanciato da un settimo piano in via Casilina

Il suicidio è avvenuto nel quartiere di Torpignattara. Il romano di 21 anni avrebbe provato il suicidio una prima volta pochi minuti prima di lanciarsi nel vuoto. I Carabinieri che indagano sul caso non escludono alcuna ipotesi, neanche quella di un disagio legato alla sua omosessualità.

I militari non sono certi che sia stata la sua omosessualità a spingere il ragazzo al gesto fatale. Forse una recente delusione d’amore lo ho portato verso la depressione accentuata anche dai problemi con l’alcol. In casa, nel momento del suicidio, c’erano i genitori, il fratello gemello e la fidanzata di quest’ultimo.

0
SHARES
0