Collaborazione tra la Provincia di Venezia e quella di Vicenza

La Giunta provinciale su proposta della presidente della Provincia Francesca Zaccariotto, ha approvato lo schema di protocollo d’intesa da sottoscrivere con la Provincia di Vicenza per la collaborazione nelle attività tecnico – amministrative per lo svolgimento delle gare di affidamento del servizio di distribuzione del gas naturale in forma associata negli Ambiti territoriali del settore della distribuzione. Il provvedimento non comporta alcun onere a carico del bilancio provinciale.

Nello schema di protocollo la Provincia di Venezia e la Provincia di Vicenza si impegnano a collaborare per le attività relative allo svolgimento del ruolo di “stazione appaltante” per la gestione della gara di affidamento del servizio di distribuzione del gas naturale negli ambiti territoriali di competenza.

Il progetto è finalizzato a promuovere il confronto tra pubbliche amministrazioni, con la condivisione di competenze, metodi di lavoro, informazioni, studi e ricerche,  anche attraverso l’utilizzazione di personale dipendente, dotato di specifica professionalità, per la valorizzazione e lo scambio di buone pratiche.

Tra le forme di collaborazione, sono previsti alcuni incontri consultivi su tematiche d’interesse comune oltre che approfondimenti di questioni collegate all’espletamento della gara stessa.

La durata del protocollo d’intesa decorre dalla data della sua sottoscrizione ed è valido per lo svolgimento delle funzioni di stazione appaltante da parte di ciascuna Provincia, fatta salva la facoltà di proroga espressa o, eventualmente, di rinnovo previo accordo tra le parti.

Presidente Francesca Zaccariotto. “Questo progetto è un nostro fiore all’occhiello. L’obiettivo è quello di mettere in rete e condividere esperienze e conoscenze per rendere sempre più moderna e trasparente la pubblica amministrazione locale. L’obiettivo finale resta invece quello di migliorare i servizi al cittadino, inclusa la fornitura di gas naturale alle famiglie, rendendola competitiva anche dal punto di vista economico”.

0
SHARES
0