Venezia, Provincia approva assestamento di bilancio 2012

A Ca’ Corner si è svolta la seduta del Consiglio provinciale. E’ stato approvato l’assestamento di bilancio per l’esercizio finanziario 2012, illustrato all’aula dall’assessore provinciale Pierangelo Del Zotto. In pratica, l’assestamento si basa su tre punti: l’applicazione del residuo di amministrazione di 5 milioni di euro, suddivisa in 1,9 milioni per estinzione anticipata di mutui e 3,1 milioni all’accantonamento fondo svalutazione crediti; la destinazione di quasi un milione di euro, recuperato dal buon esito di un contenzioso legale e destinato per 600 mila euro alla bonifica dell’amianto negli istituti scolastici, e 370 mila per assicurare il riscaldamento nelle scuole; infine l’utilizzo di minori spese telefoniche pari a 130 mila euro, che saranno destinati a coprire maggiori spese per utenze scolastiche. Del Zotto ha commentato: “L’applicazione dell’avanzo dà respiro alla manovra di bilancio per i prossimi anni. Pur vivendo nell’incertezza del riordino delle Provincie, abbiamo comunque una visione programmatica e operativa sul ruolo positivo dell’amministrazione provinciale”.

Il Consiglio ha approvato l’ “Esame ed approvazione della deliberazione dell’Azienda consortile di promozione turistica,  Apt di Venezia, prima variazione di bilancio 2012”. In pratica ci saranno 285 mila euro in entrata per Apt, così suddivisi: 162 mila dalla Provincia, di cui il 50 per cento da fondi europei ed il rimanente da servizi effettuati per i Comuni e dalla Regione. L’assessore al turismo Giorgia Andreuzza ha commentato: “E’ sicuramente una boccata d’ossigeno. Potremo promuovere al meglio progetti dal valore innovativo e tecnologico dedicati all’informazione e all’accoglienza turistica”.

Per quanto riguarda la viabilità è stata approvata la delibera per la “regolarizzazione dell’intervento di urgenza per il risanamento di un tratto della strada provinciale 42 nel territorio del Comune di San Stino di Livenza” per l’importo complessivo di 211.750 euro.

Approvati infine due ordini del giorno sul tema “Contrarietà al progetto Alles” e “La Provincia per la Città metropolitana”.

0
SHARES
0